DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Come rendere indimenticabili i props del tuo film

Gli oggetti scena (comunemente chiamati props) potrebbero non essere il tuo primo pensiero mentre stai progettando il tuo film, ma il tempo che dedicherai a scegliere e creare intenzionalmente i tuoi oggetti di scena potrebbe aiutarti a realizzare una pellicola più interessante e più profonda di significato.

Perché i props sono importanti?

Ogni scrittore o regista del cinema, o aspiranti tali, ha necessità di raccontare una storia che abbia profonde sfaccettature, e più di due dimensioni. Ciò significa caratterizzare il racconto con più elementi possibile: dal make up e costumi degli attori e comparse, fino alla caratterizzazione degli ambienti.

In questo caso, un filmmaker che ha in mente una precisa direzione del suo racconto, dovrà (ed è un consiglio) necessariamente avvalersi di grande preparazione e di una consulenza sugli oggetti di scena da inserire in scenografia.

Ti spiego come.

Come rendere indimenticabili i props del tuo film

Intanto comincia con il guardare questo video, poi leggi sotto

Trasmettere le sensazioni interiori di un personaggio

L’editing può svolgere un ruolo fondamentale nel collegare il vostro personaggio a un elemento che comunica come il personaggio si senta o cosa stia pensando. Un grande esempio utilizzato nel video è il sacchetto di plastica di Ricky Fitts nel film ‘American Beauty’. Il suo carattere, senza meta, è vuoto proprio come quel sacchetto.

Sfumatura del carattere

Il biglietto da visita di Patrick Bateman di ‘American Psycho’, il telefono hamburger di Juno, il portafoglio ‘Bad Motherfucker’ di Jules in ‘Pulp Fiction’, tutti questi props aiutano a comunicare al pubblico cosa rappresentano questi personaggi, e quello che sono. Patrick Bateman è lo spettro del suo vero sé (sta impazzendo), Juno è eccentrica, e Jules è, beh, è un brutto figlio di puttana. Chiediti quali tipi di props potrebbero rappresentare la personalità dei tuoi personaggi, e rendilo presente nel film.

Metafore & Leitmotiv

La trottola di ‘Inception’, la sfera di neve in ‘Quarto potere’, e gli uccelli impagliati in ‘Psycho’ sono tutti esempi di metafore e leitmotiv. Ma, come possono servire alla tua storia? Possono essere utilizzati per spiegare qualcosa di complesso, senza dover ricorrere ad una scena espositiva noiosa. Ad esempio, la sfera di neve di Kane aiuta a comunicare la sua infanzia perduta, così come agisce da catalizzatore per l’inizio della sua storia. Appunta le tue riflessioni scrivendo le note su una flipchart: ti aiuterà tantissimo!

Scopri l’importanza di scrivere una sceneggiatura usando una flipchart!

Passaggio di tempo

Questo è legato ai leitmotiv. È possibile utilizzare lo stesso props per tutto il tuo film (per qualche ragione, tre è il numero perfetto) per rappresentare un passaggio visivo di tempo.

Props performances

Ottenere buone performances per i tuoi attori potrebbe essere più facile, se hanno a che fare con un oggetto di scena. Pensate a come sarebbe molto più interessante (e naturale) una scena di dialogo, se i tuoi personaggi avessero roba in mano, o se appendessero i loro cappotti, o se stessero leggendo riviste o bevendo un caffè (in questo caso, non rinunciare ad una bravissima segretaria di edizione)

Transizioni

L’utilizzo degli stacchi di montaggio è un ottimo modo per rompere un blocco di azione o dialogo. Tuttavia, essi devono essere motivati, perché se destini una particolare attenzione su un oggetto, il pubblico si aspetta che faccia qualcosa (ricorda l’insegnamento  della “pistola di Cechov.”: se fai vedere una pistola, essa deve sparare prima o poi nella sequenza, altrimenti non farla vedere per niente). I props possono essere utilizzati anche in modo creativo per passare da una scena all’altra.

Se vuoi imparare altri segreti del filmmaking, iscriviti al corso della Romeur Academy!

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT