DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Il montaggio corale di Spotlight

Il montatore Tom McArdle, nominato a recenti Academy Awards per il miglior montaggio con “Spotlight”, aveva già lavorato con il regista omonimo Tom McCarthy al montaggio del suo debutto alla regia, “Station Agent” del 2003. Era chiaro quindi che la coppia avesse sviluppato un bel feeling prima di iniziare a lavorare insieme su “Spotlight”, l’anno passato.

Come per tutti i film di McCarthy, McArdle è stato colpito dal potere di una storia ben raccontata, in questo caso, da McCarthy e il co-sceneggiatore Josh Singer, e fu proprio la durezza riflessiva della scrittura che lo coinvolse maggiormente.

Il montaggio corale di Spotlight

Ovviamente, l’abbondanza di star di grande talento come Michael Keaton, Mark Ruffalo, Rachel McAdams che si stavano legando al progetto ha reso la scelta di firmare ancora più facile.

“Il cast è stato impressionante, davvero profondo. È stato come mettere insieme due grandi cast di due film!”, dice McArdle.

In Spotlight, come solitamente accade, McArdle ha cominciato il montaggio per conto proprio, effettuando una prima stesura coinvolgendo McCarthy, ma solo dopo che il processo era avanzato di 10 settimane. Parallelamente, McArdle montava regolarmente tagli alternativi o sperimentali per varie scene, e come collaboratore generoso e creativo, McCarthy era molto attento.

spotlight 1

Un altro film grandioso nominato agli Oscar è stato The Revenant. Vuoi sapere come è stato montato?

All’inizio del mese successivo il completamento della prima stesura, McArdle e McCarthy hanno organizzato una serie di piccole proiezioni nello studio di montaggio ogni tre settimane per valutare la risposta del pubblico.

Dice McArdle: “Volevamo invitare otto persone e sederci dietro di loro mentre il film veniva proiettato, e prendere nota delle loro reazioni, ma anche per valutare le nostre sensazioni a pelle. Le proiezioni possono essere davvero stressanti, ma tutta quella sensibilità che se ne ricava può trasformare il tuo lavoro in meglio”. Il fatto che siano state offerte generose quantità di vino, certamente ha aiutato quel processo di feedback dal pubblico. “Come si dice, ‘in vino veritas’”, scherza McArdle.

In seguito a quel processo di botta e risposta, il montatore e il regista si incontravano nello studio delle riunioni il giorno dopo, pronti a risolvere eventuali problemi di chiarezza e di coinvolgimento che si presentavano.

Anche se residente a Los Angeles, per il montaggio di “Spotlight”, McArdle ha lavorato presso la Post Factory di New York per otto mesi. Il montaggio del film è stato effettuato su Avid Media Composer attraverso vari monitor, tra cui uno schermo al plasma Panasonic da 50 pollici, che è stato utilizzato per le proiezioni.

Quando si tratta di processo di montaggio, McArdle si sente un tradizionalista. “Ultimamente c’è una tendenza per i montatori ad avere una scrivania alta e restare in piedi durante il montaggio, ma io non sono una di quelli, a me piace stare seduto”, dice.

spotlight 2

Il montaggio perfetto di Whiplash ti lascerà senza fiato!

Oltre alla lavorazione di cinque terabyte di riprese, la più grande sfida del film era la gestione delle inquadrature cosiddette “di copertura”. Molte delle scene infatti prevedevano sei o sette personaggi, tutti interpretati da grandi stelle del cinema, la cui presenza richiede una certa quantità di tempo sullo schermo.

Questa difficoltà è stata mitigata dall’esperienza di McArdle nel campo dei film documentari, attraverso la quale è diventato esperto nell’osservare attraverso infinite ore di filmati e “spingendosi oltre i propri limiti per perfezionare un film durante un lungo periodo di tempo”.

Per il suo lavoro su Spotlight, McArdle è stato nominato anche per un Independent Spirit Award, nonché per premi vari della critica in tutto il mondo.

Se vuoi conoscere tutti i segreti della professione del montaggio e del filmmaking, iscriviti al corso della Romeur Academy!

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT