DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Digital compositor: in che settori si può imporre?

Il termine è di nuovissimo utilizzo ma fortunatamente non è così lontano dall’italiano. Digital Compositor è infatti una persona che crea composizioni digitali. In questo senso le composizioni riguardano immagini e dati visivi – a volte anche sonori – raccolti per determinati progetti ma senza un filo logico comune. Compito del Digital Compositor è quello di legare tutto insieme e creare un messaggio: sia esso una foto, un video, un corto, un post per i social.

Digital compositor, cosa fa in concreto

Il Digital Compositor deve avere sia competenze creative che tecniche. Di base deve saper usare certi software e deve comprendere bene i programmi di modifica e post produzione immagini. Ma in tutto ciò deve avere anche un gusto ben preciso e fantasia quanto basta per creare anche da solo il messaggio originale dalla moltitudine di elementi a disposizione.

Tecnicamente, questo si esegue tramite programmi specifici: per il controllo del numero di pixel, per la modifica del colore,per il montaggio di immagini. La composizione visuale digitale include poi ritocchi e ridimensionamenti gestiti tramite due modalità diverse: per nodi e per livelli. La tecnica per nodi connette i vari elementi agli effetti multimediali in una mappa che procede e si evolve passo dopo passo ma globalmente. La tecnica per livelli elabora ogni elemento separatamente, come un singolo livello,e solo in un secondo momento vengono poi connessi insieme.

Per quanto riguarda la creatività, il Digital Compositor deve avere uno schema mentale orientato verso il pubblico che vedrà quel messaggio e in quanto tale deve saper usare linguaggi differenziati, ma sempre e comunque accattivanti.

Digital compositor, in che ambiti lavora?

Molto banalmente si può associare un Digital Compositor a un videomaker. Quindi si associa per lo più a settori come TV, cinema, Youtube e simili. In realtà oggi quasi tutto passa dal web: la pubblicità, i messaggi educativi, quelli commerciali, quelli religiosi. Quindi avere un esperto di creatività e post-produzione al servizio di enti, aziende ma anche negozi, è una esigenza sempre più diffusa.

Cinema e Pubblicità

Certamente un Digital Compositor si impiega benissimo nel settore cinematografico,nel campo della pubblicità e in televisione – in particolare nel cosiddetto “montaggio”, anche se oggi questa parola è riduttiva. La sua figura è importante specialmente per i film e i video con effetti speciali e per le serie televisive in 3D.

Design

Ma è possibile utilizzare la bravura e la competenza del Digital Compositor anche nel settore del design industriale, nell’architettura e nell’arredo di interni. Un esperto del settore può infatti creare video che raccontino un edificio, o un restauro, in modo completo e accattivante. Ma soprattutto in modo realistico e minuzioso.

Web Management

Infine, un Digital compositor lavora benissimo anche nel web marketing e nel campo dei social media marketing, perché la sua capacità di mettere insieme elementi – video, audio, di testo – serve per creare storie, per mettere letteralmente “in scena” eventi che possano attirare l’attenzione del pubblico. Nel futuro, a questa figura si affideranno sempre più aziende trovando la linea di congiunzione ideale per raccontarsi ai propri clienti e rendersi interessanti ai loro occhi.

Scopri il Corso Annuale Digital Compositor di DAM Academy

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT