DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

I mestieri del cinema (senza soldi) #4 – Montaggio

Quarto appuntamento con i mestieri del cinema senza soldi. Il reparto del montaggio – sempre se il film realizzato senza soldi ci arrivi fin lì.

Dopo aver assistito alle mirabolanti avventure del cinema low budget, attraverso gli occhi del reparto produzione, regia, e scrittura, stavolta tocca al reparto più fragile, ma allo stesso tempo più determinante, del Cinema: il reparto del montaggio.

Il reparto del montaggio caratterizza il film

Il reparto del montaggio è fragile perché, con molta probabilità, al momento di chiudere il film e raccogliere tutto il materiale girato e dargli una forma ben definita (il montato, appunto) ci saranno ancora meno soldi di quando si è partiti. E allora lì salteranno mascelle, tibie, dopo aver fatto saltare insulti di vario genere fra il regista/produttore/Re indiscusso e il capo montatore. Senza il montaggio il film resta incompleto.

Allo stesso tempo il reparto è determinante perché se troverai persone affidabili e serie, allora il tuo film girato letteralmente “con i piedi” (forse perché il D.O.P. reggeva contemporaneamente proiettori e macchina da presa, ma lo vedremo nel capitolo successivo) verrà salvato proprio dal funambolico quanto irascibile repartone. Al film verrà conferito ritmo, velocità, scorrevolezza visiva, insomma, riuscirai a vederne il vero carattere.

Cosa fanno le figure del reparto del montaggio nel cinema senza soldi?

Cominciamo dal basso della gerarchia all’interno del reparto del montaggio nel cinema senza soldi:

AIUTO MONTATORE – Nel cinema senza soldi questa figura non esiste, non ci sono soldi, appunto. Che lo chiedi a fare?

ASSISTENTE AL MONTAGGIO – ecco, questa figura comincia ad essere presente quando il montatore ha davvero molto materiale da preparare – e avanzano due spicci dal budget.

L’assistente si occupa del materiale girato anche a livello logistico, sistemando e controllando che sia tutto pronto, e che i rulli (gli hard disk) contrassegnati corrispondano al bollettino di edizione redatto dalla segretaria dell’edizione. Insomma, hai presente l’assistente del dentista che prepara la sala e gli strumenti in attesa dell’arrivo dentista, e tu sei tremante sulla poltrona reclinabile? Ecco, più o meno.

Ah, può succedere anche che il montatore, in uno stato particolare di rigonfiamento testicolare (chiamato più comunemente “scazzo”) conceda all’assistente la possibilità di mettere in sync alcune scene, cioè sincronizzare il materiale video con l’audio registrato in presa diretta sul set. Un po’ come quando lasci gli avanzi al cane, ma non perché ti guarda con occhioni lacrimanti, ma perché a te non va più di mangiare.

MONTATORE – vero e proprio fenomeno della sala montaggio, Alfa e Omega del processo di editing, dalla messa in fila delle scene buone, fino ai primi ritocchi audio. Quando i soldi cominciano a scarseggiare, al montatore tocca fare davvero tutto. L’aggravante in questione è che dovrà sempre avere a che fare con il regista. Sì perché se nel cinema high budget solitamente il montaggio viene concordato con la produzione, e non sempre il regista è partecipe, nel nostro caso, essendoci una figura mostruosa di regista/produttore, si crea un meccanismo perverso senza uscita.

Da un lato infatti abbiamo il montatore, figura professionale che non è assolutamente un mero esecutore, ma è un realizzatore di altissima abilità creativa, e dall’altra il regista, affezionato alla sua “visione” del film, ai suoi tempi di scena rivedibili, ma che essendo produttore – anche se con poco – vuol dire giustamente la sua. Conosco montatori che se si fossero fatti pagare 1 euro per ogni “piccola modifichina” richiesta dal regista in sala di montaggio, si sarebbero potuti permettere di non lavorare più, ora.

montaggio 1

Via “La vita di un montatore video” – Pagina Facebook

Di fatto, ancora di più che nel cinema high budget, il ruolo del montatore nel panorama low budget il più delle volte è quello ingiusto di salvatore del film, che avendo avuto innumerevoli problemi a partire dalla preproduzione, è riuscito non si sa come ad arrivare in sala di montaggio. La sua immensa bravura permetterà al film di essere completato, di camminare con le proprie gambe insomma, e al regista/produttore di tirare un sospiro di sollievo, e crederci ancora, senza smettere mai di immaginare un cinema di “generosa” qualità artistica.

Stay hungry. Stay senza soldi.

Vuoi conoscere i segreti delle professioni cinematografiche per sconfiggere l’Impero del Cinema senza soldi? Iscriviti al corso della Romeur Academy!

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT